Personalizza il sito Carattere nero su sfondo bianco Carattere bianco su sfondo blu Carattere bianco su sfondo rosso mattoneo Carattere bianco su sfondo nero Carattere bianco su sfondo viola Carattere normale Carattere medio Carattere grande Carattere molto grande
Compendio Garibaldino di Caprera




Camera morte

L orologio fermo alle 18.20
L'orologio fermo alle 18.20
Nel 1880 fu aggiunta, nel lato nord della casa, una grande stanza, nella quale la famiglia, con parenti e amici si riuniva durante i soggiorni a Caprera.
Qui Garibaldi volle essere trasportato pochi giorni prima di morire.
Nella sala Ŕ conservato l'orologio, fermato alle ore 18.20, ora della morte dell'Eroe il giorno 2 giugno 1882 dal figlio Menotti, come attesta il calendario rimasto sulla parete.
Sono esposti inoltre i testamenti del Generale, nei quali espresse il desiderio di essere cremato e nomin˛ Menotti tutore dei fratelli minori e del patrimonio diviso in parti uguali.
Sempre nella camera dove morý Ŕ il dipinto pi¨ importante della casa; si tratta di un'opera di Saverio Altamura la quale ritrae Garibaldi con l'autorevolezza e l'austeritÓ propria di un filosofo. L'interpretazione del pittore accresce il fascino che l'Eroe eman˛ in tutti coloro che lo avvicinarono e in coloro che lo ammirarono per il coraggio l'onestÓ, e la disponibilitÓ per la dignitÓ dei popoli.
Al centro della sala il letto, conchiuso dalla balaustra in bronzo donata dalla societÓ Reduci di Livorno nel 1882, per salvaguardarlo dal pellegrinaggio e dall'entusiasmo dei visitatori. Nell'angolo, in fondo a destra, l'armadietto dei medicinali, provvisti di etichetta e con le indicazioni poste dall'Eroe. Nel lato opposto, la carrozzina con scrittoio, regalata da amici, un tavolino da letto e il reggi lenzuolo e il pianoforte Mussard
Nelle diverse stanze della casa sono conservati, inoltre, un organetto a manovella, una pianola e un grammofono.